A A A

IL WWF CONSEGNERA' AL SINDACO 35.000 FIRME CONTRO LE TRIVELLAZIONI

Dopo la lettera inviata al Ministero dal sindaco di Pantelleria e i contatti con le varie associazioni a livello nazionale, continua il percorso a difesa del Mare Mediterraneo contro le trivellazioni. Nel  testo si legge che: “....data l'importanza dell'ecosistema unico di Pantelleria e della relativa economia legata al turismo e alla pesca che esso determina, è necessario che l'Amministrazione nazionale sia resa edotta della volontà di dichiarare la contrarietà, da parte dell'Ente Locale, ad ogni forma di estrazione a ridosso dell'isola, al fine di garantire al proprio territorio un giusto grado di protezione;..... si intende avanzare una proposta per l'istituzione di un'area di protezione oltre le 6 miglia dalle coste dell'isola; si esprime la volontà di opporsi all'ampliamento della zona marina “C”, ove a breve sarà possibile presentare permessi di ricerca di idrocarburi in attuazione al decreto MISE del 27/12/2012.” SCARICA IL TESTO COMPLETO.

Associazioni e cittadini di Pantelleria hanno promosso incontri su questo tema, in particolare la presenza sull'isola di esponenti WWF Nazionale è servita a sensibilizzare la comunità e a discutere sulle diverse azioni che si possono mettere in atto. Marco Costantini, responsabile Mare WWF Italia, con il quale il sindaco si è raccordato, ha lanciato nel giugno scorso una petizione nazionale contro le trivelle ed in favore della protezione di Pantelleria. “La raccolta firma ha ottenuto un risultato inaspettato – ci comunica Costantini – al momento attuale sono state raccolte trentacinquemila firme, è altamente probabile che si raggiunga a breve quota quarantamila.” Queste firme saranno consegnate al sindaco Salvatore Gino Gabriele nei prossimi giorni, in un incontro ufficiale che corre parallelo ad un altro appuntamento nel quale Pantelleria, la sua biodiversità e la sua bellezza saranno oggetto di comunicazione internazionale. L'isola, infatti, è fra le cinque località selezionate con il concorso interno al network globale del WWF che si è proposto di  individuare le aree iconiche del pianeta a rischio da impatto di energie insostenibili.

“Pantelleria – afferma Costantini – è una delle "Icon at threat" della campagna WWF di comunicazione globale "Seize your power", assieme alle foreste canadesi, le barriere coralline delle Filippine, i narvali, gli orsi bianchi e le balene grigie. La campagna globale viene lanciata il 24 ottobre 2013 ed ecco quindi che la consegna delle firme al sindaco, che avverrà nei giorni seguenti, acquista un significato particolare.”

Il sindaco Gabriele manifesta attenzione alle sensibilità che crescono su questo argomento e alle varie proposte riferite all'Area Marina Protetta o ad altre modalità di salvaguardia del nostro mare: “La difesa della biodiversità del canale di Sicilia è un obiettivo comune e su questo obiettivo ritengo essenziale portare l'argomento all'attenzione del Consiglio Comunale e dei cittadini per creare consapevolezza e condivisione. La nostra isola deve essere un'isola sostenibile, con coste pulite, promozione del paesaggio agrario e protezione delle attività lavorative. Questo percorso deve essere fatto usando la parola “noi”, promuovendo a vari livelli la partecipazione dei cittadini e delle istituzioni per evitare che Pantelleria si ritrovi a gestire solo i problemi e non i progetti di sviluppo sostenibile.”

Ed ecco lo spot di Luca Zingaretti promosso dal WWF: